Associazione Culturale Anteo
Associazione Culturale Anteo

 

 

  ESERCIZI DI MEMORIA 2013: Tra eugenetica nazista, Soluzione Finale e pedagogia della Shoah

 

Di Rolando Anni e Stefano Mantegazza.
A cura di Marco Ugolini.

Questo volume raccoglie i saggi presentati al seminario di storia contemporanea dal titolo Esercizi di memoria: tra eugenentica nazista, Soluzione Finale e pedagogia della Shoah, svoltosi il 19 gennaio 2013 a Brescia in occasione delle celebrazioni per il Giorno della Memoria 2013.

Come Associazione Culturale Anteo - con la partecipazione di Libreria Rinascita, Associazione Libri e Lettori, Rete di Storia "Angelus Novus", A.N.P.I. Provinciale Brescia, C.I.D.I. Brescia, Associazione Odradek XXI, Associazione Proteo Fare Sapere Brescia, Federazione Lavoratori Conoscenza CGIL Brescia, Fondazione Guido Piccini per i diritti dell'uomo Onlus - abbiamo deciso di sviluppare una riflessione sulla Shoah, e in particolar modo sull'operato dell'Aktion T4: lo sterminio di massa, nel silenzio generale, di circa trecentomila persone nella Germania nazista, le cosidette "vite indegne di essere vissute" tra cui disabili, persone con disagi psichici, bambini nati con deformità, perseguitati e sterminati ancora prima della Soluzione Finale. Grazie agli interventi del prof. Rolando Anni e del prof. Raffaele Mantegazza abbiamo riflettuto su quest’opera di sterminio, proseguita ben oltre la fine della guerra e rimasta per decenni sconosciuto se non agli addetti ai lavori.

Il saggio del prof. Rolando Anni ricostruisce con rigore storiografico l’organizzazione addetta all’eutanasia dei disabili, l’Aktion T4, e ne analizza le vittime e i carnefici, scienziati medici e operatori sanitari che attuarono l’eutanasia di bambini e adulti disabili in ospedali e cliniche di cura. La scienza eugenetica si proponeva di ottenere il miglioramento razziale, con vari provvedimenti sociali e sanitari, al fine di rafforzare la salute biologica della comunità tedesca: liberare il popolo tedesco dai suoi componenti biologicamente inferiori e corruttori della razza aveva un importante rilievo.

L’intervento del prof. Mantegazza riflette, ancora una volta, su Auschwitz oggi. Insegnare la Shoah ed educare le nuove generazioni alla drammatica esperienza dei campi di sterminio significa, partendo proprio dall’unicità di questo evento, attualizzarne il senso e riflettere sul razzismo imperante e istituzionale che ormai si è normalizzato nei confronti degli immigrati e delle così dette fasce deboli della società: insegnare Auschwitz non può e non deve essere come insegnare un qualunque altro evento storico perché, più di ogni altro, deve suscitare e generare senso critico su ciò che è stato e su quanto succede quotidianamente.

Edizione Associazione Culturale Anteo, 2014
Prezzo: 5,00

Il libro è acquistabile inviando una mail a info@associazioneanteo.org

 

Indice del libro:

  • PRESENTAZIONE

  • INTRODUZIONE
    Marco Ugolini

  • DAL MANIFESTO DI BINDING E HOCHE (1920) AI PRODROMI DELLA SOLUZIONE FINALE
    Rolando Anni

  • STRATEGIE, DISPOSITIVI E RIFLESSIONI PEREDUCARE DOPO AUSCHWITZ
    Raffaele Mantegazza

  • BIO-BIBLIOGRAFIE DEI RELATORI

  • BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
    A cura di Rolando Anni e Silvia Boffelli

  • INDICE
   
  Scarica l'estratto in formato pdf

  clicca e scarica lo statuto in formato PDF Introduzione di Marco Ugolini
     
     
     

 

 

 


Materiali
Pubblicazioni
Interventi
Recensioni
Audiocommenti
Rassegna Stampa
Proposte Bibliografiche
 

 

Assoiazione Culturale Anteo
Associazione culturale ANTEO - Via Tosio 11, 25121 Brescia - C.F. 98137230177 - tel. 030.3753893 - info@associazioneanteo.org